Novità

Novità

Bruce Springsteen



23 settembre 2018

Radio Birikina festeggia Bruce Springsteen

Bruce Springsteen nacque il 22 settembre 1949 nella località balneare di Long Branch nel New Jersey anche se trascorse infanzia e adolescenza nella cittadina di Freehold in condizioni economiche familiari precarie.

Il rapporto fra il protagonista e il padre fu conflittuale, alternato da momenti di litigio e di silenzio. Il primo incontro di Springsteen con la musica avvenne il 6 settembre 1956, giorno in cui il grande Elvis Presley si esibì all’ “Ed Sullivan Show”. Da qui la passione per la musica continuò a farsi viva in Bruce, che chiese alla madre di regalargli uno strumento vero. Nel 1963 Springsteen acquistò la prima chitarra acustica e iniziò a prendere lezioni da un cugino. Affascinato dalla musica rock, il musicista entrò nella band “The Rougues” per poi cambiare e diventare membro della formazione “The Castiles” (band cappeggiata da George Theiss).

Terminata la scuola il batterista della band si arruolò nei Marines per combattere nella guerra in Vietnam, dove rimase ucciso. Questo fu uno dei fattori che contribuì allo scioglimento dei “Castiles”. Nel frattempo Springsteen si iscrisse all’università dove rimase per circa un anno e mezzo. Eppure, nemmeno in questi anni la musica abbandonò il giovane che insieme a due compagni di campus, formò la band “Earth”. Il trio ebbe vita breve: Bruce Springsteen conobbe il batterista Vini Lopez e l’organista Danny Federici con i quali fondò un nuovo gruppo denominato “Child”. Poco dopo la band mutò il nome in “Steel Mill”. La formazione si sciolse nel 1971.

Bruce Springsteen era pronto per formare una nuova band vicina allo stile di Jim Morrison; nel frattempo, con gli “Steel Mill” continuò ad esibirsi nei locali. Unitosi ai “Sonic Boom”, il musicista pensò di fondare una nuova formazione, composta da dieci elementi, che esordì il 10 luglio 1971 e rimase attiva fino all’aprile successivo. Non contento, Springsteen iniziò ad esibirsi anche come solista e a comporre testi per musica.

Nella primavera del 1972 Bruce Springsteen cercò di contattare il presidente dell’etichetta Columbia Records, Clive Davis ma, non riuscendo, si rivolse a John Hammond con cui registrò alcuni demo. Con questi lavori Clive Davis e mise il musicista sotto contratto. Il disco fu completato in breve tempo con il titolo “Greetings from Asbury Park, N.J.” a cui seguì “The Wild, the Innocent & the E Street Shuffle”. In bilico a livello lavorativo, l’artista decise di tentare il successo con un nuovo album.

Nello stesso periodo partecipò con il gruppo al concerto di Ronnie Raitt, Il pubblico al termine, inusualmente richiamò sul palco Springsteen per un bis e questo gli valse un articolo nella rivista “The Real Paper” (scritto da un giornalista che lavorava per la prestigiosa rivista “Rolling Stones”).

In cantiere c’era anche un nuovo disco che uscì nell’agosto del 1975 con il titolo “Born to Run” e che accese i riflettori in particolar modo su Bruce. Tra il 1976 e il 1977 il protagonista svolse un’intensa attività dal vivo per poi iniziare le lavorazioni per un nuovo disco (1977) ,composto di dieci tracce la cui struttura, rispetto alle produzioni precedenti, risulta più semplice ma egualmente curata nel dettaglio. Nel 1978 grande successo riscosse anche l’album “Darkness on the Edge of Town”, seguito da “The River” (1980). Terminato il tour, Springsteen incise alcune canzoni in versione acustica che diedero vita a “Nebraska”.

Tra i lavori citiamo anche “Born in the U.S.A.” che contribuì alla fama dell’artista. E dal disco si passò ad un nuovo tour con la “E Street Band” che registrò notevoli riscontri. Nel 1985, Springsteen insieme ad altri musicisti, partecipò al progetto “Artists united Against Apartheid” e all’iniziativa “USA for Africa”. Dopo un primo album live, Springsteen registrò con la band “Tunnel of Love” (1987). Dopo un breve periodo di pausa ritornò con “Devils & Dust”, un lavoro in gran parte acustico.

Nel 2006 fu distribuito il disco “We Shall Overcome – The Seeger Sessions” (lavoro che presenta la collaborazione fra più musicisti, incentrato sulla musica popolare). La “E Street Band” ritornò nel 2007 con la pubblicazione di “Magic” che venne accompagnato da un lungo e fortunato tour. Il diciassettesimo album risale al 2012: “Wrecking Ball” è il titolo a cui è seguito nel 2014 “High Hopes” (disco del musicista da solista). altra annata altra avventura per l’artista che nel 2012 pubblicò il suo diciassettesimo album “Wrecking Ball”. Nei gennaio del 2014 un nuovo progetto discografico: ” High Hopes”, che guadagnò il primo posto nella classifica degli album più enduti negli Stati Uniti. Nello stesso anno, springsteen tenne diversi concerti, un tour di 34 spettacoli.

 

 

 

© 2018 Radio Birikina

Contatta Klasse Uno
E-mail: info@klasseuno.it
Numero Verde: 800 651 651
Tel.: 0423 736667
Fax: 0423 736634

WhatsApp