Novità

Novità

LA STORIA DEL TIRAMISU’



Cari Birikini,

oggi siamo in vena di dolcezza, pur sempre vintage! Se vi dicessimo Savoiardi, caffè, zucchero, uova, mascarpone e polvere di cacao? Se vi sta venendo un certo languorino pensando al Tiramisù siete sulla pista giusta!

Numerose sono le storie legate all’origine di questo dolce, noi ve ne proponiamo una. A quanto si dice, il Tiramisù nasce da un’usanza tradizionale. Il tipico “sbatuin” ovvero tuorli d’uovo sbattuti con lo zucchero (a volte con l’aggiunta di Marsala) che veniva dato ai bambini come bevanda energetica.

Pare infatti che l’intuizione di aggiungere allo sbatuin il mascarpone, i biscotti e il cacao sia venuta ad uno degli storici e rinomati ristoranti trevigiani (“Alle Beccherie”). Si fa risalire l’idea al cuoco Loli Linguanotto, ritornato negli anni ’70 in Italia dopo aver trascorso in Germania, patria di dolci come la tradizionale Bavarese. Alcune fonti aggiungono la signora Alda di Pillo come collaboratrice.

A partire dagli anni ’70 questo divenne uno dei dolci più richiesti ed apprezzati del Veneto, e non solo. Successivamente Loli lavorò all’estero per poi, qualche anno dopo, far ritorno in patria dove venne accolto con grande entusiasmo dai colleghi pasticceri, che ironicamente lo rimproverarono di aver inventato il Tiramisù: da allora erano costretti a lavorar sodo per soddisfare gli esigenti palati della clientela.

Vi lasciamo con la ricetta originale da riproporre e gustare in compagnia!

tiramisu2

Tiramisù (dosi per 5 persone)

6 tuorli d’uovo

500g. zucchero bianco

500g mascarpone

0.5 l caffè non zuccherato

30 Savoiardi

polvere di cacao amara per guarnire

 

Preparate il caffè e fatelo raffreddare. Nel frattempo montate con le fruste i tuorli d’uovo con lo zucchero, fino ad ottenere un composto spumoso. Aggiungete il mascarpone, freddo di frigorifero, e mescolate con una spatola fino ad avere una crema morbida.

Imbevete i Savoiardi nel caffè (facendo attenzione a non inzupparli troppo) e componete sul piatto di portata o su una pirofila, un primo strato di biscotti. Sul primo strato di Savoiardi mettete parte della crema al mascarpone. Continuate di nuovo con un secondo strato fatto di Savoiardi bagnati con il caffè e la restante crema al mascarpone. A questo punto spolverizzate il dolce con il cacao amaro.

Ponete il tutto in frigorifero per almeno 4- 6 ore e servite ad ospiti e amici!

© 2018 Radio Birikina

Contatta Klasse Uno
E-mail: info@klasseuno.it
Numero Verde: 800 651 651
Tel.: 0423 736667
Fax: 0423 736634

WhatsApp